OUT NOW!


Teoria del Writing
di Alessandro Ferri a.k.a. Dado

Ricerche sull’evoluzione del paesaggio trentino

CALL FOR PAPER

Nel passato recente, e ancora oggi, il Trentino è stato caratterizzato da una riflessione costante – portata avanti da istituzioni, enti di ricerca, associazioni culturali, organismi politici, ecc. – sulla valorizzazione e patrimonializzazione del proprio paesaggio ma anche sul modo di fare e costruire paesaggio, a partire da una attenta tutela ambientale. Dalla consapevolezza di questa intensa attività nasce l’idea di pubblicare un libro, a cura di Stefania Staniscia*, che raccolga studi, ricerche, progetti, ed esperienze didattiche che hanno come sfondo operativo e/o riferimento teorico il paesaggio alpino, e in particolare quello trentino, per individuarne alcune specificità.

La pubblicazione, costituisce una sorta di aggiornamento del volume “Trentino, verso nuovi paesaggi. Ricerche sull’evoluzione del paesaggio trentino” (2013), primo volume della collana Quaderni del paesaggio trentino, edita dalla Provincia Autonoma di Trento. Quel libro presentava gli esiti di una ricerca, commissionata al DICAM dell’Università degli Studi di Trento, sull’evoluzione del paesaggio trentino dalla fine dell’800 ai giorni nostri, descrivendone le principali dinamiche di trasformazione per arrivare a comprendere l’attuale fisionomia.

La precedente pubblicazione costituiva, quindi, un momento conoscitivo; quella attuale vuole essere un tentativo di decodifica del modus operandi che in Trentino ha preso forma rispetto al paesaggio. La pubblicazione, dal titolo “Nuovi paesaggi trentini. Reinterpretazioni attraverso progetto, ricerca e didattica”, intende, infatti, promuovere una riflessione su recenti ricerche e progetti che reinterpretano il paesaggio e che, attraverso l’attribuzione di nuovi significati e nuovi usi, produce i paesaggi trentini contemporanei.

Si invita, quindi, a inviare contributi che discutano – attraverso studi, ricerche, progetti o posizioni teoriche – questo punto di vista. I contributi, della lunghezza massima di 20.000 caratteri (spazi inclusi e bibliografia esclusa), possono essere accompagnati da immagini – fotografie, disegni, mappe, ecc – in formato jpeg o tiff, con risoluzione 300 dpi inviate come file separati.

La scadenza per l’invio dei contributi è il 30 luglio 2016. I contributi saranno selezionati e revisionati da un comitato scientifico.

Richieste di ulteriori informazioni e/o chiarimenti possono essere inviate alla curatrice del libro: stefania.staniscia@mail.wvu.edu.

*Stefania Staniscia è architetto, paesaggista (EtsaB, Barcelona) e dottore di ricerca (International Ph.D. in Architecture, Università IUAV di Venezia). Dal 2011 al 2015 è stata assegnista di ricerca e professore a contratto nel Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica (DICAM) dell’Università degli Studi di Trento. Attualmente è Assistant Professor di Architettura del Paesaggio presso la West Virginia University (USA).
A partire dalla sua tesi dottorale con la sua ricerca si è interessata di isole intese come dispositivi di conoscenza e strumenti progettuale. La sua ricerca si è, in seguito, ampliata includendo le aree montane che, così come le isole, rappresentano contesti sensibili e fragili oltre ad essere aree in cui le caratteristiche geografiche condizionano profondamente la relazione tra l’uomo e l’ambiente. La sua attività di ricerca è documentata in libri e saggi – tra i volumi pubblicati Islands e Paesaggi diversi (?) per la casa editrice LISt Lab – ed è testimoniata dal suo impegno in attività di divulgazione. È co-curatrice del libro Trentino, verso nuovi paesaggi. Ricerche sull’evoluzione del paesaggio trentino (2013), ed ha svolto il coordinamento operativo e la segreteria scientifica della ricerca Analisi dell’evoluzione del paesaggio trentino commissionata al DICAM dalla Provincia autonoma di Trento (2011-2012).

Comments are closed.